NASPI, DICHIARAZIONI DI REDDITO PRESUNTO 2024

Inps ricorda ai beneficiari di NASpI che durante l'anno 2023 hanno presentato una dichiarazione relativa al reddito annuo presunto indicando un reddito diverso da “zero”, devono comunicare, entro il termine del 31 gennaio 2024, anche il reddito presunto per l'anno 2024.

Questo adempimento è obbligatorio anche per coloro che prevedono un reddito annuo presunto per l'anno 2024 pari a “zero”. In assenza di tale comunicazione, si avvisa che l’erogazione della prestazione NASpI verrà sospesa al 31 dicembre 2023.

Per i soggetti che hanno dichiarato un reddito presunto pari a “zero” per l'anno 2023, l'erogazione della prestazione continuerà senza interruzione.
Tuttavia, resta l'obbligo di comunicare entro il 31 gennaio 2024, qualora prevedano di produrre per l'anno 2024 un reddito diverso da “zero”.

RECENTI

recent post News

Lavoratori dello spettacolo: info e requisiti sulla nuova “indennità di discontinuità”

È entrata in vigore dal 1° gennaio 2024 la nuova Indennità di discontinuità prevista dal D.lgs. 175/2023, a favore dei lavoratori dello spettacolo che, in virtù della specificità del settore, lavorano con carattere intermittente e discontinuo.

recent post News

LEGGE DI BILANCIO 2024: la guida SNALV Confsal per i lavoratori

La Legge di bilancio per l’anno finanziario 2024 (L. 213/2023) introduce alcune novità in ambito previdenziale e fiscale. Di seguito sono analizzate, in sintesi, le principali novità per i lavoratori dipendenti.

recent post News

1 GENNAIO 2024, ASSEGNO DI INCLUSIONE

L' assegno di inclusione è una misura a sostegno economico e di inclusione sociale e professionale, riconosciuta ai soggetti che ne hanno diritto a partire dal 1° gennaio 2024

Comunicati Stampa