Lavoratori fragili, lo Snalv scrive ai ministri Calderone e Locatelli: “le discrasie legislative continuano a creare disagi a lavoratori e aziende. Necessaria una riforma organica”.

Roma, 4 agosto 2023 – Con una nota indirizzata al Ministro del Lavoro, Marina Calderone, ed al Ministro per le disabilità, Alessandra Locatelli, il comparto “Lavoratori Fragili” dello Snalv Confsal ha evidenziato, ancora una volta, la mancanza di tutele adeguate per i dipendenti affetti da patologie gravi, croniche o invalidanti.

Sin dall’inizio della pandemia, le norme hanno subito innumerevoli proroghe e modifiche: ciò ha generato gravi disagi organizzativi e gestionali, sia per i dipendenti che per le aziende, senza giungere - in troppi casi concreti - all'obiettivo di fondo: la protezione dei lavoratori considerati a rischio.

Il recente Decreto Lavoro ha complicato ulteriormente la situazione, prevedendo differenti tipologie di accesso al lavoro agile, con distinzioni tra i lavoratori che non sono supportate da alcuna evidenza scientifica.

«Ad oggi, il Legislatore – si legge nella nota - non è ancora riuscito ad individuare una formulazione chiara ed univoca che consenta il contemperamento delle diverse esigenze contrapposte (tutela del lavoratore, sostenibilità finanziaria delle misure, proporzionalità degli accomodamenti che il datore è tenuto ad adottare)».

Tale situazione rimarca, ancora una volta, la necessità di un intervento legislativo organico, che tenti di risolvere alla radice le diverse problematiche derivanti da una condizione di "fragilità" del lavoratore dipendente. Su questo punto, lo Snalv ha assicurato – come ribadito più volte – il proprio fattivo contributo.

Leggi qui la nota integrale in PDF.

RECENTI

recent post News

Settore socio-sanitario, lo Snalv invia il Documento con le istanze dei lavoratori a tutte le Istituzioni competenti

recent post News

La Confsal farà parte dell’Osservatorio nazionale disabilità

Designati tre membri del comparto “Lavoratori Fragili” dello SNALV

recent post News

SAVE THE DATE: IL 20 FEBBRAIO SI TERRA’ A ROMA IL PRIMO EVENTO NAZIONALE SUL SOCIO-SANITARIO

Presente una rappresentanza di oltre 300 lavoratori iscritti al Sindacato per redigere insieme una proposta organica da presentare alle istituzioni

Comunicati Stampa