Risorse PNRR a rischio, il Dipartimento per il SUD della Confsal insiste sulle proposte presentate durante ‘Missione Mediterraneo’

Roma, 9 giugno 2023 - La riuscita del PNRR è un obiettivo che coinvolge l’intero sistema Paese. Per questo motivo la Confsal ha lanciato, per il tramite del proprio Dipartimento, l’iniziativa “Missione Mediterraneo”, che mira a creare un filo interlocutorio efficace tra tutte le Istituzioni coinvolte.

Proprio durante gli eventi di “Missione Mediterraneo”, il Dipartimento ha presentato una serie di proposte concrete, finalizzate a potenziare la capacità amministrativa degli Enti Locali, soprattutto del Meridione.

Le amministrazioni locali dei territori più svantaggiati – che non riescono a partecipare ai bandi per carenza di expertise tecnica – rischiano, infatti, di rimanere fuori da progetti indispensabili per la loro comunità, che potrebbero consentire il potenziamento (o, in alcuni casi, il “ripristino”) di servizi pubblici essenziali.

Nelle scorse settimane, pertanto, il Dipartimento ha trasmesso un’ulteriore nota al Ministro Fitto, suggerendo l’immediata introduzione di almeno due misure specifiche:

  • Adozione del criterio basato sul fabbisogno territoriale per le misure non ancora attivate, in modo da indirizzare le risorse ai territori che manifestano una carenza maggiore di servizi (scuole, asili nido, sanità, infrastrutture, ecc.);
  • Promozione di forme di consorzio tra gli Enti Locali, mediante la costituzione di Centri territoriali di progettazione ed attuazione, con il supporto del Servizio centrale per il PNRR. Il Dipartimento Confsal sostiene da tempo l’alleanza tra Enti Locali, che, su scala territoriale, possano condividere le figure professionali necessarie a gestire il corretto espletamento delle procedure. Il Governo ha recepito tale proposta limitandola, tuttavia, ai Comuni con una popolazione inferiore ai 10.000 abitanti.

Le proposte del Dipartimento sono state già condivise con l’Anci, con la Conferenza delle regioni e delle province autonome, con la Regione Puglia e la Regione Calabria. In particolare, il Presidente Emiliano e il Presidente Occhiuto hanno già espresso la loro adesione nel merito. 

 

Leggi qui la nota trasmessa al Ministro Fitto.


 

RECENTI

recent post News

La Confsal farà parte dell’Osservatorio nazionale disabilità

Designati tre membri del comparto “Lavoratori Fragili” dello SNALV

recent post News

SAVE THE DATE: IL 20 FEBBRAIO SI TERRA’ A ROMA IL PRIMO EVENTO NAZIONALE SUL SOCIO-SANITARIO

Presente una rappresentanza di oltre 300 lavoratori iscritti al Sindacato per redigere insieme una proposta organica da presentare alle istituzioni

recent post News

PROBLEMI RSA: “I GIORNALISTI FACCIANO CORRETTA INFORMAZIONE”. IL SINDACATO SNALV CONFSAL INTERVIENE AL CONVEGNO ORGANIZZATO DA INCE, IN COLLABORAZIONE CON L’ORDINE DEI GIORNALISTI E UNIVERSITA’ LUMSA

Roma, 25 gennaio 2024 - “I giornalisti dovrebbero indagare sulle cause delle complesse problematiche delle residenze socioassistenziali per anziani, come la carenza di personale e la disparità di trattamento di operatori e infermieri, rispetto ai colleghi del pubblico impiego, invece spesso preferiscono dare spazio a strumentalizzazioni faziose, senza nemmeno approfondire le fonti”. “Anche la cattiva informazione mediatica penalizza i lavoratori del comparto e le vicende sul Contratto Anaste ne sono un emblematico esempio”.

Comunicati Stampa