APPESANTIRE LE BUSTE PAGA PER AFFRONTARE L’INVERNO

Ce ne siamo accorti tutti: lavoratori, pensionati, giovani e disoccupati, abbiamo tutti dovuto far fronte ad un’impennata micidiale dei prezzi che ha ridotto, ancora di più, il nostro potere d’acquisto. A detta degli esperti, inoltre, l'inflazione non accennerà a fermarsi nei prossimi mesi.

Si preannuncia, dunque, un Inverno difficilissimo per i cittadini italiani. Una situazione eccezionale che richiede strumenti straordinari.

Le misure sinora adottate sono clamorosamente insufficienti: il bonus 200€ di luglio non è ancora arrivato a tutti i beneficiari; l’esonero contributivo da Settembre a Dicembre si traduce in un aumento irrisorio degli stipendi, da 15 a 20€ circa al mese; anche il nuovo bonus di 150€, erogato probabilmente non prima di Novembre, non servirà a colmare le gravi perdite subite negli ultimi mesi.

Il sistema dei bonus non può reggere a lungo: occorre aumentare stabilmente i salari, cercando di non innescare una pericolosa spirale.

Lo Snalv Confsal propone, a tal proposito, di introdurre un meccanismo provvisorio che incentivi i rinnovi dei Contratti collettivi in scadenza, a partire dalla detassazione totale degli incrementi retributivi definiti entro la fine dell’anno.

Una misura del genere non comporterebbe nuovi oneri per le casse dello Stato e si porrebbe nell’ottica di realizzare un duplice obiettivo:

Non solo quello di aumentare, finalmente, i salari dei lavoratori (che hanno avuto il tasso di crescita più basso in Europea negli ultimi 30 anni);

Concentrare gli sforzi della finanza pubblica sul contenimento del costo dell’energia e sul caro-bollette, i cui importi elevati stanno portando sul lastrico famiglie e piccole imprese.

RECENTI

recent post News

La Confsal farà parte dell’Osservatorio nazionale disabilità

Designati tre membri del comparto “Lavoratori Fragili” dello SNALV

recent post News

SAVE THE DATE: IL 20 FEBBRAIO SI TERRA’ A ROMA IL PRIMO EVENTO NAZIONALE SUL SOCIO-SANITARIO

Presente una rappresentanza di oltre 300 lavoratori iscritti al Sindacato per redigere insieme una proposta organica da presentare alle istituzioni

recent post News

PROBLEMI RSA: “I GIORNALISTI FACCIANO CORRETTA INFORMAZIONE”. IL SINDACATO SNALV CONFSAL INTERVIENE AL CONVEGNO ORGANIZZATO DA INCE, IN COLLABORAZIONE CON L’ORDINE DEI GIORNALISTI E UNIVERSITA’ LUMSA

Roma, 25 gennaio 2024 - “I giornalisti dovrebbero indagare sulle cause delle complesse problematiche delle residenze socioassistenziali per anziani, come la carenza di personale e la disparità di trattamento di operatori e infermieri, rispetto ai colleghi del pubblico impiego, invece spesso preferiscono dare spazio a strumentalizzazioni faziose, senza nemmeno approfondire le fonti”. “Anche la cattiva informazione mediatica penalizza i lavoratori del comparto e le vicende sul Contratto Anaste ne sono un emblematico esempio”.

Comunicati Stampa